class="archive date cookies-not-set wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1 vc_responsive" >

Novità dal salone di Ginevra

Novità dal salone di Ginevra

Dal 9 al 19 Marzo si è tenuto il consueto appuntamento con il Salone di Ginevra, edizione 2017. “Ospite d’onore” il nuovo SUV targato Mitsubishi, che va ad ingrandire la piccola famiglia composta, sino ad ora, soltanto da ASX e Outlander. Il nome scelto per questa new entry, una crossover compatta, è già tutto un programma: nuova Eclipse Cross. Il marchio giapponese comincia, così, a competere con chi del SUV ha già fatto una propria scelta di stile, presentando un modello moderno, con gruppi ottici dalle linee allungate, uno spoiler posteriore sul tetto e un montante C a forma di V, per un’estetica che punta alla dinamica e al futuro. Ma perchè “nuova”? Forse non tutti lo ricorderanno, ma tra il 1989 e il 2012 il colosso nipponico ha commercializzato un’automobile chiamata proprio Mitsubishi Eclipse: una coupé, quindi un modello molto particolare e con una clientela ben precisa e…

SEAT: auto elettrica nel 2019

SEAT: auto elettrica nel 2019

Fabbrica dell’anno, con 33 anni di vita all’attivo e una smart city car “intelligente” tra le proposte, SEAT non accenna a fermarsi ed, anzi, rivela costantemente nuove sperimentazioni e ispirazioni. Il Presidente, Luca De Meo, ha le idee molto chiare sul futuro dell’azienda: “Per quanto riguarda Seat, noi siamo 10 anni sotto la media europea come media d’acquisto. Siamo tecnicamente la marca più giovane in Europa. Evidentemente c’è qualcosa che facciamo meglio degli altri. Forse abbiamo un centro di gravità – come segmenti – come le auto piccole che i ragazzi comprano, o forse siamo forti sul design, elemento che per i giovani conta molto“. Il problema sarebbe, più che altro, residente nel fatto che la classe media, come età, di persone che si dedicano all’acquisto di un’automobile è quella che sfiora i 54 anni (e li supera). I motivi possono essere tanti ma, di…

Libretto e Carta di circolazione: documento unico?

Libretto e Carta di circolazione: documento unico?

Aria di cambiamenti per gli automobilisti italiani: pare proprio che da Giugno 2018 molte cose si modifichino, a livello burocratico. Il Consiglio dei Ministri ha, infatti, approvato, in prima lettura, il decreto attuativo della riforma Madia e, se non saranno introdotte modifiche durante il percorso di approvazione del testo, le nuove immatricolazioni daranno vita ad un unico documento che sostituirà il Libretto e la Carta di Circolazione: si parlerà di Documento Unico di Circolazione. PRA e Motorizzazione uniti Tutto questo avverrà grazie ad una unione prevista tra il PRA (Pubblico Registro Automobilistico, gestito dall’ACI) e la Motorizzazione che, però, non porterà solo vantaggi. Di certo, ci sarà un subitaneo risparmio di 32 euro derivante dal fatto che non sarà più emesso il certificato di proprietà, soggetto anche a imposta di bollo. Ma, contemporaneamente, 500 posti di lavoro sono a rischio e, con un personale ridotto,…

Si riprende il mercato dell’auto europeo

Si riprende il mercato dell’auto europeo

Il 2017 è cominciato da poco ma ha rivelato già percentuali in crescita per il mercato auto italiano. Già a Gennaio il numero di immatricolazioni era in salita, ma il presidente dell’ACEA (Associazione dei Costruttori di Automobili Europei), Dieter Zetsche, si è detto limitatamente positivo, nel senso che ci sarà, rispetto al 2016, una sorta di stabilità, con un incremento delle vendite previsto pari solo all’1%. La crescita ci sarà, insomma, ma sarà contenuta, a causa delle incertezze dei consumatori riguardo l’aspetto socio-economico generale (crisi, Brexit etc). Ma, se da un lato si immaginano le paure degli italiani, dall’altro si conosce anche la loro immutata fiducia, che potrebbe aumentare con la “rivoluzione” in atto. Infatti il 2017 sarà l’anno del nuovo ciclo RDE e del WLTP, rispettivamente Real Driving Emission e Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure. Nel primo caso si parla di un sistema appositamente studiato…