class="single single-post postid-3438 single-format-standard" >

Il comune di Milano lancia il biometano

Il comune di Milano lancia il biometano

Da quando esistono le automobili la nostra vita su questo pianeta è decisamente cambiata. Spostamenti che erano impensabili anche solo da immaginare sono diventati possibili e sempre meno costosi.

Al rovescio della medaglia, però, c’è sempre stato il problema dell’ecosostenibilità dei carburanti.

Oggi con il GPL e il metano le cose cominciano a cambiare, ma a Milano risiede la vera innovazione che potrebbe portare cambiamenti radicali in tutto il mondo: una soluzione completamente ecologica per il biometano.

Un progetto brevettato dal Gruppo Cap, infatti, un’azienda che gestisce acquedotto, fognatura e depurazione di Milano, si preoccuperà di alimentare le auto con il gas prodotto dai reflui fognari: in pratica, biometano a chilometri zero, pronto per essere utilizzato dai cittadini!

Il primo distributore in Italia è previsto proprio nella zona Nord della città ed è atteso con molta impazienza per testare direttamente i risultati che, a primo impatto, sembrano davvero promettenti: i 60 depuratori presenti sul territorio, in sostanza, verrebbero trasformati automaticamente in bioraffinerie, capaci di riciclare le acque di scarto e di ricavarne dei beni da sfruttare quotidianamente; secondo le stime del Gruppo CAP, un solo depuratore sarebbe già in grado di “nutrire” 416 veicoli per 20mila chilometri all’anno, con costi di produzione pari a un terzo di quelli previsti per il metano industriale, non male!

Insomma, un’iniziativa di tutto rispetto che merita la nostra attenzione e che speriamo possa apportare benefici al nostro pianeta, alla nostra salute, alla nostra automobile e al nostro portafogli!

Categories: