class="single single-post postid-3796 single-format-standard" >

Consigli per il mal d’auto in estate

Consigli per il mal d’auto in estate

Con l’estate ormai in corso e le temperature in repentina salita, viaggiare in auto è diventata la regola, tra concerti, eventi, passeggiate, scampagnate e viaggi estivi.

Può accadere, però, che qualche passeggero (difficilmente il guidatore, ma non è impossibile) soffra il mal d’auto (termine scientifico: cinetosi), per cui ecco qualche consiglio per rimediare, al meglio, a questo tipo di eventualità che può diventare veramente invalidante e spiacevole, su tratti lunghi di strada da condividere in più persone.

Innanzitutto una precisazione: chi sembra soffrirne di più sono ragazzi e bambini, ma sono in tanti anche gli adulti che conservano questo fastidioso “compagno di viaggio”; nei neonati, invece, non si evidenzia questa presenza poichè si tratta di un disturbo collegato con l’apparato regolatore dell’equilibrio, che ha a che fare con il momento in cui si comincia a camminare.

Posizione

Non c’è galateo, regola di anzianità o preferenza che tenga: chi soffre di mal d’auto può sentirsi avvantaggiato dall’avere una visuale più ampia della strada che si percorre man mano. Ecco perchè a lui vanno riservato posto accanto al guidatore o, al più, il sedile centrale posteriore. Occhio anche alla postura: una testa bene eretta che fissa sul percorso è sicuramente più indicata di posizioni scomode o poco naturali.

Device

Per evitare la nausea, anche se può sembrare contraddittorio, è meglio evitare di leggere o di giocare con lo smartphone: una posizione fissa a lungo concilia sicuramente il mal d’auto, meglio dedicarsi a qualcosa che riesce a distrarre di più!

Climatizzatore

Sebbene esagerare con l’aria fredda, in auto, come in ufficio o a casa, sia sempre deleterio, una temperatura ben regolata, fresca e costante, può aiutare i passeggeri ad affrontare il viaggio con più serenità, senza quel senso di nausea che temperature troppo calde, soprattutto in estate, raggiunte nell’abitacolo, nonostante i finestrini aperti.

Guida uniforme

Chi è alla guida può aiutare i passeggeri che soffrono il mal d’auto con una guida che sia uniforme, regolare, senza “colpi di testa” e accelerazioni e decelerazioni repentine. Un’andatura costante aiuta ad abituare il corpo (e la mente) al viaggio!

Categories: