class="single single-post postid-2143 single-format-standard cookies-not-set wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1 vc_responsive" >

La nuova auto della Polizia: la Seat Leon

La nuova auto della Polizia: la Seat Leon

Il rinnovamento è sintomo di una ricerca di perfezione ed un certo riconoscimento, e come tutte le cose che si vogliono far conoscere, va comunicato.

Ed ecco le prime immagini apparire in rete, quelle che raffigurano la Seat Leon con indosso l’uniforme della Polizia. La livrea della nuova e sinuosa automobile istituzionale, è derivante dall’accordo stipulato a dicembre 2014 dal Ministero dell’Interno che ha indetto una gara per l’assegnazione dell’onorevole ruolo.

Volkswagen si è aggiudicata la fornitura iniziale di 206 vetture tra quelle per Carabinieri e Polizia, garantendosi successivamente, il diritto di prelazione non appena verrà effettuato un ordine di 184 milioni di euro per 4.000 automobili. Nella gara d’appalto era presente anche l’Italiana Fiat, sconfitta dalla tedesca che ha offerto 83 euro in meno a vettura. La differenza è stata di 43.980 euro per esemplare, da parte della Fiat, mentre la tedesca Volkswagen è arrivata fino a 43.897 euro.

Stiamo parlando di autovetture pensate per una carica lavorativa importante e pericolosa, quindi il costo di ogni vettura include anche le spese di equipaggiamento, oltre alla manutenzione per 6 anni o 150.000 chilometri. Sono state già consegnate le prime automobili a maggio 2015, alla presenza e partecipazione del Capo della Polizia Alessandro Pansa.

Una curiosità: anche la BMW i3 è entrata a far parte della disponibilità della Polizia, con la quale si è raggiunto un accordo per la fornitura di alcuni pezzi di questi veicoli a basso impatto ambientale. L’i3 è un’utilitaria elettrica che verrà utilizzata principalmente per le attività di controllo in ambito cittadino. Ai Carabinieri invece, andrà la nuova Renault Clio, un po’ più piccola della Fiat Grande Punto ma con interni nettamente superiori.

Categories: