class="single single-post postid-3056 single-format-standard cookies-not-set wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1 vc_responsive" >

Nuovi controlli da parte della UE

Nuovi controlli da parte della UEhttp://www.capitelli.it/wp-content/uploads/2016/07/a43h2m_0-1024x683.jpg

La scorsa settimana abbiamo sviscerato la questione Vacanze Sicure che coinvolgerà, per la maggior parte, alcune regioni italiane nel controllo della sicurezza auto durante i viaggi estivi.

Oggi ci riallacciamo al tema controlli, ma in altra chiave.

Sono, infatti, in arrivo alcune novità, che verranno introdotte nell’Unione Europea tra il 2017 e il 2018, tra cui, probabilmente, dei nuovi test per i consumi di carburante e per le emissioni di CO2.

Contromisure che qualcuno ha ipotizzato siano automatica conseguenza dello scandalo Volkswagen che ha messo in risalto l’ambiguità e la poca affidabilità dei controlli odierni.

Per favorire gli acquirenti il Comitato tecnico Ue ha fatto sua la nuova metodologia di test nata dalla coordinazione di Onu e Commissione Ue: la World Harmonised Light Vehicle Test Procedure.

Nuovi controlli

In sostanza si tratta di una serie di test molto più realistici e meno “ipotetici” che, se tutto va come deve andare, entreranno in vigore per le nuove auto da Settembre 2017 e, per tutti gli altri autoveicoli, esattamente dall’anno successivo. Sono Europarlamento e Consiglio UE a dover dare la conferma con la loro approvazione, ma sembra che sia un passo praticamente obbligato e scontato.

Sarà, però, il post 2020 a segnare un decisivo e radicale cambiamento: pare infatti che, per quella data, gli standard CO2 cambieranno definitivamente, aprendo, con una svolta, una nuova epoca per il settore automobilistico europeo. Parola di Miguel Canete, commissario all’ambiente.

 

Categories: