class="single single-post postid-2256 single-format-standard cookies-not-set wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1 vc_responsive" >

Storia del marchio Mazda

Storia del marchio Mazdahttp://www.capitelli.it/wp-content/uploads/2015/08/Storia-mazda.jpg

Se dovessimo sintetizzare in una sola parola tecnologia, efficienza, eleganza e convenienza, senza dubbio il termine ricercato sarebbe Mazda.

Un marchio con una storia lunga 95 anni, capace di coniugare lo stile di un popolo sempre attento alla produzione e alla ricerca di macchinari tecnologicamente all’avanguardia e l’eleganza che sempre più si avvicina agli standard occidentali offrendo, soprattutto negli ultimi anni, il perfetto compromesso fra estetica e tecnica.

La Mazda nasce nel lontano 1920 con un nome che aveva ben poco in comune con quello attuale. Si chiamava infatti Toyo Cork Kogyo Co., Ltd.
Nel corso degli anni numerosi sono stati i cambiamenti attuati all’interno dell’azienda sia in termini di produzione che in termini di organizzazione aziendale e, sebbene ci siano stati dei periodi in cui la stabilità dell’impresa sembrava compromessa a causa degli scenari economici, politici e sociali dell’epoca, Mazda è riuscita costantemente a crescere diventando oggi uno dei marchi più conosciuti al mondo. Tutto questo grazie al costante impegno in termini di ricerca che ha permesso più volte all’impresa di lanciare sul mercato auto con installazioni tecnologiche estremamente innovative che hanno facilitato la vita del guidatore e stabilito nuovi punti di partenza per le case automobilistiche mondiali. Dal motore rotativo, ancora oggi in uso, alla moderna tecnologia SKYACTIV, Mazda sembra aver dettato le regole del mercato automobilistico più e più volte.

Ma andiamo nel dettaglio e vediamo quali sono state le tappe che, nel corso della storia, hanno portato Mazda ad essere considerata un sinonimo di tecnologia ed efficienza.
Tutto ebbe inizio con il motore rotativo, un motore rivoluzionario ed utilizzato esclusivamente da Mazda. La combustione dei motori di questo tipo non mette in movimento dei pistoni ma mette in movimento circolare un rotore e questo si traduce in efficienza unica, dimensioni compatte e sprechi minimi. Un motore ideale per le auto sportive.
Negli anni ’80 Mazda lancia un’altra sfida rilanciando, in chiave moderna, il roadster. Nasce la Mazda MX-5. L’auto sportiva più venduta di tutti i tempi. Poi la vittoria a Le Mans nel ’91; il successo della generazione Zoom Zoom; la nascita dell’agilissima evoluzione della MX-5 e cioè la Mazda CX-7. Tutto collegato da un’unica grande visione: rompere gli schemi e sviluppare il mercato secondo la propria visione.

Le sfide per il futuro sono ancora tante ma qualcosa ci suggerisce che Mazda giocherà un ruolo quantomeno da protagonista nell’interminabile corsa allo sviluppo.

Categories: